Palomonte Turismo


Vai ai contenuti

Caratteristiche Ambientali

Il Territorio

Il paese è ubicato su un crinale roccioso posto fra la valle del Tanagro e il gruppo montuoso dei monti Marzano-Eremita. La sua particolare forma conica gli rende una caratteristica distintiva abbastanza rara. La zona settentrionale del territorio comunale, caratterizzata da una piccola pianura, fino all'Ottocento presentava il Lago di Palo (431 m s.l.m. e un perimetro di 8poi prosciugato.
Attraversa il comune il
torrente Vonghia, affluente del fiume Tanagro.
Poco distante dal paese, in località Archetto nella frazione di Perazze, le acque del torrente Vonghia effettuano un salto di circa 10 metri. Queste cascate, dette "al Forte Pisciolo", sono uno spettacolo irripetibile da non perdere.

Esistono ampie aree boscate lungo i valloni principali che attraversano il territorio ed in particolare il loc.Temponi e Pezzelle, nonché nuovi rimboschimenti in località: 1) Monte tre Croci di ha 5 rimboschita con conifere 2) Pineta Zona Chiai di ha 1 rimboschita con conifere negli anni passati 3) Scorzo di ha 7 rimboschita con conifere

La flora e la fauna La fauna: volpe, merlo, gatto selvatico, corvo, poiana e vari uccelli migratori e stanziali. La flora: quercia, elice, cerro, castagno,bosco ceduo, salice, pioppo I corsi d'acqua Il territorio è attraversato da alcuni torrenti e/o valloni : il Vonghia, il Gradiulo, il Vivo, il Mortellito, il Gaudiana, ecc… che confluiscono a valle nel Fiume Tanagro. Il Torrente Vonghia era in passato l'emissario dell'antico Lago di Palo, prosciugato alla fine dell'800. Comunque in esso oggi confluiscono le acque di scolo delle relative strutture di drenaggio e canalizzazione. In località Filette è stato recentemente costruito un laghetto artificiale a servizio dei campi-pozzi esistenti in loc.Lago e Piani di Buccino per l'irrigazione di circa 500 ettari di superficie agricola pianeggiante. Le grotte e le cavità carsiche Interessanti dal punto di vista geologico sono le cavità carsiche esistenti in località Grottauto e S. Miele con la presenza di rocce friabili ed arenarie scolpite naturalmente dalle pioggie.



Torna ai contenuti | Torna al menu